Medicina sportiva del cane

Di cosa si occupa e a cosa serve la medicina sportiva nel cane?
Il primo passo per intraprendere la carriera agonistica è sicuramente la salute dell’animale: per questo, prima ancora di iniziare un qualsiasi programma di allenamento, nel centro Nutri-med si effettuano visite di controllo per l’abilitazione all’attività sportiva.
Il cane viene attentamente valutato, il momento ideale è tra i 9 e i 12 mesi, una volta raggiunto un quasi totale sviluppo corporeo, con visita generale e visita ortopedica, con eventuali esami radiografici.
Vengono analizzati attentamente il peso, la condizione muscolare, la conformazione, gli angoli articolari e tutte le caratteristiche che possono rendere più o meno facile l’approccio al lavoro fisico.
Segue poi la visita cardiologica, con esame ecografico ed elettrocardiografico; le analisi di base, con emogramma e profilo biochimico.
Questo permetterà, ovviamente, di escludere i soggetti che presentino patologie incompatibili con l’attività fisica, ma sarà anche di basilare importanza per ridurre gli infortuni e per orientare correttamente ciascun individuo allo sport più adatto.
Le rilevazioni effettuate durante lo screening di ingresso saranno anche il fondamento per gli esami futuri: man mano che procede l’allenamento e l’attività agonistica valuteremo di volta in volta i vari parametri per verificare gli effettivi progressi del cane, ed eventualmente, i possibili problemi che potremmo incontrare.