Alimentazione cane anziano

ALIMENTAZIONE DEL CANE ANZIANO

Nel cane anziano si assiste ad un progressivo rallentamento del metabolismo, e di conseguenza, dei fabbisogni energetici: la massa muscolare e il metabolismo basale si riducono, in più, di norma, diminuisce anche l’attività fisica del nostro amico, a causa di dolori articolari, diminuzione della vista e dell’udito.
Dobbiamo dunque tener conto di tutti questi fattori quando scegliamo un alimento adatto ai cani più anziani: dovrà essere di ottima qualità, ricco di tutte le sostanze nutrienti indispensabili al mantenimento del benessere, ma dovrà anche essere “leggero” per venire incontro alle mutate necessità metaboliche dell’animale e per evitare problemi quali il sovrappeso.

Le proteine nella pappa non andranno diminuite, anzi, in qualche caso addirittura aumentate, sia nelle quantità, ma soprattutto nella qualità: scegliamo proteine di alto valore biologico, facilmente assimilabili dall’organismo. Una carenza di proteine può portare ad un peggioramento del tono muscolare e ad abbassamento delle difese immunitarie. Importante inoltre sarà l’apporto di antiossidanti e degli acidi grassi essenziali, che in un buon mangime devono essere naturalmente presenti.

La fibra è un altro degli elementi di cui tener conto nella somministrazione dell’alimento per il cane anziano: spesso gli animali meno giovani soffrono di problemi digestivi, con fenomeni di costipazione. Il cibo giusto contiene fibre solubili ed insolubili nel giusto rapporto, ed è integrato con fermenti probiotici.

Quasi tutti gli animali “senior” soffrono in maniera più o meno grave di problemi articolari, per ridurre o prevenire questi fenomeni può essere utile scegliere un mangime che abbia un’integrazione di sostanze condroprotettive, come la glucosammina e il condroitin solfato, che aiutano, appunto le cartilagini articolari e sostanze naturali ad azione antinfiammatoria come gli acidi grassi omega3 ed omega6.

Con il passare degli anni si assiste anche ad un accumulo di placca e tartaro a livello di superfici dentali, è utile a questo proposito abituare il cane, fin da piccolo, ad una dieta a base di alimento secco, infatti le crocchette hanno un effetto meccanico abrasivo sui denti e contribuiscono a mantenerli puliti più a lungo.

Nel caso di alcuni animali anziani l’appetito può diminuire, in questa situazione diventa ancora più importante la scelta di un cibo gustoso, ricco di sostanze nutritive e proteine anche in piccole quantità, con materie prime sceltissime, altamente digeribile ed assimilabile, anche per i cani più delicati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *